L'implantologia computer assistita: Massima sicurezza, senza dolore.

August 23, 2018

L'implantologia computer assistita è un metodo che consente di pianificare e inserire gli impianti endoossei in modo semplice, prevedibile e con minor invasività per il paziente.

Grazie all'elaborazione dell'immagine ottenuta tramite tomografia computerizzata ( CBCT) delle ossa mascellari è possibile progettare virtualmente il tipo, il numero e la sede degli impianti dentali considerando l'anatomia e le strutture nervose e vascolari da proteggere.

 

Con questo metodo l'intervento può avvenire senza l'uso del bisturi (tecnica Flap less), con maggior rispetto per i tessuti e riducendo i tempi d’intervento.

Tale metodo permette di sfruttare al meglio la disponibilità ossea, anche in caso di spessori ridotti, evitando altri interventi maxillofacciali più impegnativi come il rialzo del seno mascellari o innesti ossei.

L’implantologia guidata dal computer rappresenta oggi una nuova frontiera in campo dentistico che ha rivoluzionato il trattamento implantare. Essa ha permesso una minore invasività delle procedure chirurgiche ed un maggiore comfort per il paziente.

Uno dei vantaggi principali di questa metodica è che essendo tutto programmato prima dell'intervento chirurgico, la protesi è costruita prima dell'intervento, così da poter essere applicata nelle ore successive alla chirurgia di posizionamento degli impianti, consentendo il cosiddetto carico immediato. 

 

L'utilizzo di questa metodica riduce il margine d'errore e aiuta anche chi ha paura del dentista?

Numerosi casi clinici da me trattati negli ultimi anni con l’implantologia guidata dal computer mostrano una percentuale di successo degli impianti e delle protesi prossima al 100%.

Questo metodo offre enormi possibilità di successo e una minima invasività chirurgica.

L'esame attento delle informazioni volumetriche provenienti dalla Tomografia Computerizzata e le opportunità offerte dal software di ricostruzione ossea NobelClinician , aumentano le opportunità di sfruttare anche volumi di osso basale molto ridotti, offrendo in tal modo al paziente la possibilità, altrimenti negata, di ricevere protesi fisse a funzione immediata.

La Computer Guided Dentistry rappresenta senza dubbio, rispetto ai complessi ed invasivi interventi di ricostruzione ossea, una metodica più semplice e predicibile, valida anche in caso di severe atrofie dei mascellari.