Parodontite, perché è così diffusa?

October 25, 2018

Avere denti che si muovono o cadono a una certa età non è una cosa normale, la colpa è la tendenza a sottovalutare la malattia parodontale, che in Italia colpisce il 60% della popolazione adulta.

 

Una volta che le gengive sono infiammate non si può fare altro che andare dal dentista, ma ci sono piccoli trucchi per la salute della nostra bocca. I numeri parlano chiaro: un italiano su tre, contando anche i bambini, soffre di un’infiammazione alle gengive.

Di questi otto milioni soffrono di una parodontite grave, mentre tre milioni rischiano addirittura di perdere i denti a causa della malattia. I dati arrivano dalla ricerca “Italiani e la malattia parodontale”, condotta dalla Società italiana di parodontologia e implantologia (Sidp) su un campione di mille adulti. Solo il 33% degli italiani sa cosa sia la parodontite e il 40% degli intervistati sceglie rimedi “fai da te” per curarla, invece di rivolgersi a uno specialista. Le soluzioni adottate 8 volte su 10 risultano insufficienti per risolvere il problema di conseguenza, oltre a permanere, la parodontite finisce per aggravarsi.

 

Per evitare la parodontite ci sono quattro consigli da seguire:

  1. Lavare i denti per 4-5 minuti invece dei 2 minuti standard e almeno due volte al giorno.

  2. Usare lo spazzolino a setole medie/morbide senza premere troppo contro i denti per non rovinarne lo smalto.

  3. Preferire gli scovolini interdentali al posto del classico filo, se gli spazi interdentali sono ampi.

  4. Utilizzare il collutorio antiplacca solo se prescritto.

L’igiene è ovviamente determinante, visto che la parodontite è un’infiammazione profonda delle gengive provocata dai batteri presenti nella placca dentale non adeguatamente rimossa.