Gengive ritirate: come curare i colletti dei denti scoperti.

I colletti dei denti scoperti sono uno dei problemi tipici dei nostri pazienti. Questa condizione si presenta soprattutto su canini e incisivi dell’arcata superiore e inferiore, anche se questo problema può presentarsi in qualsiasi posizione. Da cosa dipende? Che sia iniziato un processo che condurrà a perdere i denti a causa della parodontite?


I colletti dei denti scoperti sono spesso causati da un errato spazzolamento, per tale motivo sono dette recessioni da spazzolamento scorretto o dalla parodontite, un processo in grado di coinvolgere tutto il tessuto parodontale, quindi: osso, gengiva, legamento e cemento radicolare.

In questi casi si evidenzieranno fastidiosi buchi neri tra i denti dovuti alla mancanza delle papille gengivali.

Mentre le recessioni da spazzolamento scorretto non provocano perdita dei denti ma solo un problema estetico ed un aumento della sensibilità al freddo e caldo, le recessioni parodontali portano nel tempo a denti che si muovono, allungamento dei denti fino alla perdita dei denti.


Rimedi e cure per i colletti dentali scoperti


· Intervento chirurgico per ricoprire i colletti dentali

La prima opzione è quella più importante dal punto di vista medico e si applica ai casi più gravi. Infatti in questo caso si riporta la gengiva ritirata all’altezza che aveva prima che si danneggiasse, facendola scorrere con un intervento chirurgico.


· Uso dell’otturazione colletto dentale con composito

La seconda strada è quella che riguarda da vicino un approccio conservativo e meno invasivo, tramite ad un’otturazione in composito dei colletti dentari scoperti. L’operazione viene eseguita in anestesia locale, al massimo si possono essere dei piccoli risentimenti post operatori nel momento in cui passa l’effetto antidolorifico.


· Faccette in ceramica per risolvere recessione gengivale

La faccetta dentale è una delle possibili soluzioni per le gengive scoperte. Questa soluzione di per sé sarebbe sufficiente a risolvere il problema, se non fosse che una faccetta come una semplice ricostruzione in composito, per quanto estetica, creerebbe un dente leggermente più lungo rispetto ai denti adiacenti.

Ne risulterebbe quindi un disagio estetico, soprattutto per i denti più visibili come quelli della zona anteriore. In questo caso la soluzione migliore è operare sia a livello della gengiva che tramite otturazione del colletto.




Come puoi ben capire non esiste una risposta al come risolvere le gengive scoperte così come è difficile fare una diagnosi immediata, senza conoscere la condizione del paziente. La risposta a questa domanda dipende da caso a caso, per questo motivo è sempre opportuno che si effettui un’igiene professionale ogni sei mesi con visita di controllo.


Contattaci per avere un consulto.

Prenota la tua visita specialistica al numero verde 800 864 898

Rieti - Via Leonessa, 4

Osteria Nuova - Viale Europa, 12

studiodentisticoanaclerico.com


Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
  • Grey Facebook Icon
  • Grey Twitter Icon
  • Grey Instagram Icon

Studio dentistico Anaclerico - P.I. 08655571001 - C.F. nclfnc80h26h282b