Chi cura i propri denti salva anche il cuore

April 8, 2018

Non si tratta di una questione solamente estetica. Mantenere sani denti e gengive è, infatti, una pratica necessaria se vogliamo evitare malattie sistemiche e del cuore.

La nostra bocca è il principale punto di contatto con l’esterno: batteri e tossine incontrano come prima barriera proprio l’habitat orale, attraverso la gola arrivano ai polmoni, tramite le gengive direttamente nel sangue e così via. 

Diversi studi hanno messo in relazione la scarsa igiene con un impressionante numero di malattie.

Quindi denti poco curati posso avere delle ripercussioni negative sulla nostra salute.

Il legame più certo è quello tra la cattiva salute della bocca e malattie cardiovascolari.

L’infiammazione cronica, infatti, libera nel torrente circolatorio una serie di citochine infiammatorie che favoriscono la rottura della pacche ateromasiche, a loro volta responsabili di malattie cardiovascolari come infarto, ictus e cardiopatia ischemica.

Anche il dolore è un altro aspetto importante che lega direttamente la salute di cuore e bocca. Il dolore intenso comporta una diminuzione del normale afflusso di sangue al cuore, mentre la vasocostrizione fa aumentare la pressione sanguigna e può provocare il rischio di danni al cuore.

Il rapporto che lega quindi i problemi dei denti con quelli al cuore non deve essere sottovalutato e la presenza di microrganismi in bocca può causare seri rischi per la salute del cuore, mettendo in pericolo la vita del soggetto.

Lavarsi bene e regolarmente i denti può consentire di non accumulare placca e, quindi, non permettere ai batteri in essa contenuti di propagarsi nell'organismo.

Mantenere in buona salute il cavo orale è necessario per evitare di contrarre infezioni e possibili ulteriori e peggiori conseguenze.