Solo due sedute per le faccette dentali

Le faccette dentali, conosciute anche come “faccette estetiche” (o veneers), sono dei particolari involucri in ceramica che vengono applicati sulla superficie esterna del dente per migliorare l’aspetto estetico del proprio sorriso, nascondendo i vari difetti legati ad esempio alla forma, al colore o anche alla posizione dei denti. Possiamo dire che le veneers sono considerate come delle protesi particolari: in pratica sono delle placchette sottili, realizzate in composito oppure in porcellana, che vengono cementate sulla superficie dei denti che presentano delle imperfezioni.

Proprio come le unghie finte, le faccette dentali vengono cementate sopra uno o più denti per migliorare l’aspetto estetico del sorriso di una persona. Dietro a queste placchette però, ci sono anni di studi e ricerche effettuate in questo settore: grazie a questi restauri, ogni persona può avere una dentatura splendente, candida e senza imperfezioni. Anche se molti pensano che questa operazione sia una tecnica innovativa, in verità l’applicazione delle faccette dentali era stata già introdotta negli anni 30 a Hollywood, dove il dr. Pincus effettuava questo tipo di intervento per migliorare il sorriso degli attori durante le riprese.

Prima di procedere sul paziente con l’intervento di faccette dentali viene eseguito un mock up ovvero un modello dimostrativo che assomiglia all’originale in modo che il paziente può previsualizzare sulla sua bocca il risultato finale dell’intervento. L’applicazione delle faccette sui denti avviene solitamente in due sedute.

Oltre al principale vantaggio del miglioramento estetico “istantaneo” (i risultati dell’operazione si osservano subito dopo l’applicazione delle faccette) del proprio sorriso, le veneers garantiscono una soluzione duratura nel tempo, rispettando i vari tessuti della gengiva e tutti gli altri denti. Un  vantaggio da tenere in considerazione è la facilità con cui viene effettuato l’intervento: al contrario di altri tipi di operazione, l’applicazione delle faccette non richiede interventi chirurgici invasivi e non provoca dolore al paziente. Le faccette sono molto resistenti all’abrasione e riescono a mantenere un colore candido e splendente nel corso degli anni, ed è proprio per questo motivo che tantissime persone che non sono soddisfatte del proprio sorriso, ricorrono a questo tipo d’intervento per migliorare la forma e il colore della propria dentatura.

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter